Cosa vedere in Umbria

Alla domanda “cosa vedere in umbria” non è semplice rispondere. Ricchissima di arte e centro di spiritualità internazionale. I monasteri, da San Pietro a Perugia, a Sassovivo vicino a Foligno, a Santa Maria di Valdiponte, San Benedetto sul monte Subasio, vicino ad Assisi, raccontano una storia di raccoglimento e religiosità.

La Basilica assisiana, con i dipinti ispirati a San Francesco ed a Santa Chiara di Giotto, Cimabue, Lorenzetti e Simone Martini testimoniano quanto arte e spiritualità fossero in simbiosi.
Santa Maria degli Angeli, con la Porziuncola all’interno della Basilica è il cuore pulsante del movimento francescano.

Arrivai in quel posto stranissimo per la prima volta un sabato pomeriggio alle 5 nella stazione ferroviaria. Lo zaino in spalla pieno di domande che volevano una risposta. Arrivato di fianco alla Basilica di Santa Maria degli Angeli, bussai a quella porta. Mi aprì Armanda, una suora da corsa, mai ferma, in quella sua veste bianca e marrone. Mi vide un po spaesato, mi accolse, mi chiese se avessi voluto dormire li da loro per la notte. Perchè no, non avevo pianificato nulla. Mi diedero una loro cella riservata agli ospiti, entrai per la prima volta nella Basilica ed in Porziuncola.

Non serve essere credenti, basta aver voglia di ascoltare. Non ci si converte, si ascolta, si respira e si vive quell’atmosfera che da sola vale tutto il viaggio. Andai li molto spesso, ci sentiamo ancora con Armanda ed Emidio a distanza di trent’anni da quella prima visita ed ogni occasione è buona per tornare in quei posti a “riempire il serbatoio” e ritrovare amici in Perugia. Spiritualità va bene, ma anche il corpo non in Umbria non soffre.

Riguardo al turismo umbria e spiritualità sono un binomio inscindibile, ma trovano spazio anche musica (celebre il jazz festival di Perugia) e golosità, sempre a perugia, richiamo di amanti del cioccolato per una settimana di abbuffate.

la cucina, a base di carne è esaltata da vini locali, dai bianchi dell’orvietano e dei monti Martani ai rossi di Montefalco e dell’amerino, per trovare il re indiscusso nell’olio extra vergine di oliva, caratteristico, dolce e piccante, perfetto per la cucina umbra.

Non è semplice rispondere a “cosa vedere in Umbria” perchè Umbria è vedere, respirare, assaggiare e, soprattutto vivere.cosa vedere in umbria




Sei una struttura ricettiva e vuoi partecipare al progetto Easy Holidays ?

CLICCA QUI >>>

Strutture EASY

Facebook