La magnifica vetrina del Collisioni Festival giunge quest’anno alla sua nona edizione. Si conferma un appuntamento imperdibile per gli amanti della letteratura, della grande musica e dell’ottimo vino, nonché uno dei migliori eventi di tutta la regione per sostegno, partecipazione e considerazione. Dal 14 al 27 luglio, all’interno della splendida cornice di Barolo, il cuore delle Langhe accoglierà artisti, giornalisti, scrittori e critici di fama internazionale, trasformandosi così in un grande palcoscenico pronto ad attirare oltre centomila spettatori, appassionati e turisti da Italia ed estero. Rappresenta uno degli eventi maggiormente consolidati, in grado di valorizzare al meglio la bellezza e la ricchezza culturale ed enogastronomica dello splendido territorio delle Langhe.

Dando uno sguardo al programma della manifestazione, uno dei momenti più attesi non potrà che essere l’esibizione di Robbie Williams, prevista per il 17 luglio. Durante i giorni seguenti si alterneranno incontri con giornalisti e scrittori del calibro di Dave Eggers, Vendela Vida, Alberto Angela, Joyce Carol Oates, Jeffrey Eugenides, Jonathan Coe e la musica dal vivo di Elisa, Giorgia, Red Canzian, Lorella Cuccarini, Paola Turci, Michele Bravi e tanti altri.

collisioni festivalGrande protagonista del Festival sarà, come detto, il vino. Con il Progetto Vino, il pubblico di Collisioni avrà la possibilità di interagire e confrontarsi con esperti e critici del settore, imparando a conoscere caratteristiche e modalità di degustazione dei grandi vini, abbinando così didattica e piacere ai prodotti gastronomici tipici del territorio. Un’altra particolarità imprescindibile del Festival è rappresentata dal forte aspetto educativo e sociale che la manifestazione ha assunto negli anni. Il Progetto Giovani permette infatti a più di 400 volontari provenienti da ogni zona del Paese di partecipare concretamente e gratuitamente a tutte le attività dell’evento, mettendo a disposizione le proprie idee e il proprio spirito di iniziativa. In questo modo si avvicinano i ragazzi delle generazioni più giovani a dibattiti e incontri culturali e ricreativi.

Si conferma dunque come il festival più importante del Piemonte ed è considerato dalla critica come il miglior festival in Italia per la sua formula innovativa e la capacità di parlare ad un pubblico trasversale. Nel 2012 Collisioni è stato scelto da Bob Dylan come unica tappa italiana per celebrare i 50 anni della sua celebre canzone “Blowin’ in the wind”. Un programma variegato e di livello, con il quale il Collisioni Festival si prepara ad un’altra edizione di successo in programma per il 2018.

Condividi: